La Nostra Storia 

Chi Siamo

La Trattoria Caico nasce nel 1952 dalla felice e fortunata intuizione di nonno Umberto Caico e della moglie Concetta che decisero di avviare la loro attività ristorativa nel borgo marinaro di San Leone , lido balneare già allora molto frequentato dagli agrigentini  e dai turisti che venivano a visitare la Valle dei Templi.
I miei nonni avevano già consolidato la loro esperienza lavorativa in quanto proprietari e gestori di una caratteristica Osteria in pieno centro storico, in via Porcello , traversa di via Atenea , già in attività ai tempi della Seconda Guerra,dove si poteva assaporare una cucina tradizionale, povera ma assolutamente autentica. All’ Osteria non poteva mancare il vino buono : nonno Umberto teneva solamente tre botti, due grandi una di rosso e una di bianco ed una più piccola di straordinario zibibbo ….

Trattoria Caico dal 1952

I miei nonni trasferirono la loro esperienza e la loro cucina, collaborati dai figli Giovanni , Giuseppina (mia madre) e Rosa a San Leone. Inizialmente la Trattoria nacque come locale prettamente estivo, infatti gli spazi erano esclusivamente all’esterno coperti da un maestoso pergolato di vite , così fitto che anche di giorno bisognava accendere delle lampadine colorate. Nonno Umberto apriva i cancelli il Primo maggio per la Festa dei lavoratori e chiudeva talvolta alle prime piogge: fine Agosto, inizio Settembre. La Trattoria Caico diventa così un riferimento sicuro e affidabile per gli agrigentini che amano la buona tavola . Arrivano gli anni Ottanta e con essi nuove esigenze e diverse necessità . Mia madre Giuseppina prende le redini della Trattoria, anche grazie al fatto che i suoi fratelli Giovanni e Rosa , nel frattempo hanno abbandonato la città natale e si sono trasferiti altrove. Giuseppina Caico traghetta la Trattoria verso una nuova dimensione e ne fa un vero e proprio ristorante: tant’è che decide che il locale rimanga aperto tutto l’anno e di conseguenza vengono realizzate due sale al chiuso. La cucina si fa più attenta al territorio e cerca sempre di più di venire incontro alle nuove richieste di una clientela più informata e più esigente e sempre più consapevole  di una nuova coscienza enogastronomica.
Dopo la morte di mia madre, Giuseppina , avvenuta nel 2005 la responsabilità e la gestione del ristorante ricadono totalmente su di me   (MarcoMaccarrone Caico) e su mia moglie Patrizia Triassi . Nel 2007 prendiamo la decisione ( considerata folle dalla maggior parte dei nostri amici e clienti) di togliere la pizzeria ( aggiunta all’interno della trattoria negli anni Settanta) per dedicarci esclusivamente al ristorante : noi vogliamo che il nostro ristorante divenga uno dei migliori in città ! Cominciano ad arrivare le prime importanti attestazioni professionali . La presenza in svariate guide internazionali e nazionali : Routard, Lonely Planet, ,Süddeutsche Zeitung , L’Espresso, La Repubblica , Osterie d’Italia di Slow Food (dal 2008 ad oggi ), I Love Sicilia, Civiltà del bere, La Sicilia , Giornale di Sicilia, Sigrid Verbert Blog, Mondo del Gusto , Due certificati d’eccellenza di TripAdvisor 2011 – 2012.
Nel 2000 ho conseguito il diploma di terzo livello di Sommelier Professionista A.I.S. Associazione Italiana Sommeliers